lunedì 16 gennaio 2017

Poker del cross novarese. Castelletto sopra Ticino (NO) di E. Chiappa.


Resta difficile fare una cronaca o una classifica quando si assistono ad eventi di questo genere che trasmettono fascino e passione non solo a chi le corre ma anche a chi le guarda dal di fuori... La terza prova del circuito "Poker del cross novarese" svoltasi a Castelletto sopra Ticino (NO) ne è la conferma; la tanta neve caduta nei giorni scorsi, il fango, il freddo ma soprattutto la fatica non hanno impedito a tanta gente la voglia di misurarsi contro il tempo... se stessi o semplicemente per divertirsi e in tutto questo ne giova la bellezza della campestre che, non mi stancherò mai di dirlo resta la più affascinante specialità dell'atletica leggera. Stupendo vedere i bambini combattere su un terreno impervio senza mai demordere così come i più grandicelli, oramai consapevoli delle loro capacità, che si scannano in sprint all'ultimo respiro verso il traguardo... poi la corsa vera e propria dove chi più ne ha più ne spende. Non potevamo certo mancare noi baracchini. La macchina dei "banditi" oggi acquista un nuovo personaggio, il Giamma ormai calatosi prepotentemente nell'avventura campestre poi, ovviamente, il Gianca che correrà con la telecamerina sulla fronte... non può certo mancare il Cesare sempre infortunato (?) così arriverà sempre alla grande e il mitico Giovanni  che ci crede un po' poco ma è un lottatore di prima categoria... E io ? beh, non correrò... sono ancora "asfaltato" dalla bella esperienza al Campaccio nonostante gli acciacchi ormai sempre più profondi ma potevo rinunciare a gustarmi l'aria che si respira qui ? certamente no e poi... ormai sempre più reporter come potevo rinunciare ad inclickarli tutti nella loro sana fatica ? Non starò qui a stilare classifiche, per questo esistono gli addetti ai lavori ma dico solo che oggi qui a Castelletto si è svolta una delle più belle gare della specialità... bella da correre, bella da vedere, da fotografare... in una parola: meravigliosa. Un grosso complimentone agli organizzatori e a tutti coloro che lavorano per allestire questo spettacolo.

...Enrico.


QUI SOTTO LE FOTO DEL PASSAGGIO AL KM 2,8 (cioè dopo il primo giro)

mercoledì 4 gennaio 2017

Aperte iscrizioni al Gruppo per l'anno 2017

.
.
.


Sono aperte le iscrizioni al Gruppo per l'anno 2017

Come Iscriversi
Per richiedere l'iscrizione per l'anno 2017 al gruppo podistico Quelli della Via Baracca  occorre:

  1. Scaricare la scheda d'iscrizione
  2. Consegnare al referente delle iscrizione (Fabio Garegnani), la scheda d'iscrizione debitamente compilata e firmata presso la sede del gruppo (Piazza Aldo Moro, 2 - Ossona), il venerdì dopo le ore 21,15;
  3. Consegnare Certificato Medico di Buona Salute rilasciato dal medico di base o da un centro di Medicina dello Sport per la partecipazione alle corse non competitive, o Certificato di Idoneità Agonistica rilasciato da un centro di Medicina per lo sport per le gare competitive;
  4. Versare quota associativa come indicato sul modulo.                                                                                                                                                                                                                                                            Si invita a leggere e ad attenersi allo STATUTO DEL GRUPPO  e alla CARTA DEL BARACCHINO

sabato 31 dicembre 2016


CON GLI AUGURI A TUTTI PER UN SERENO 
ANNO NUOVO 

Quelli della Via Baracca danno il benvenuto al nuovo socio Roberto Montani



martedì 20 dicembre 2016

MAI DIRE NON COMPETITIVA: BB CROSS GOLD EDITION 2016 di I.Brignoli


Sveglia a mezzogiorno dopo i bagordi del venerdi sera. Pranzo frugale, la borsa per la gara preparata quasi alla perfezione e partenza in direzione Boffalora in occasione della terza edizione del BB Cross.
Nebbia, fango, chiodate, tanti amici ed una sana dose di ignoranza ci accompagneranno in questo divertentissimo pomeriggio. Organizzazione impeccabile, percorso decisamente duro, presenze "importanti" e pettorale annullano completamente la dicitura "non competitiva" e ad un'ora dalla partenza son già negli spogliatoi a prepararmi... Incrocio Andrea Maltagliati, speaker nonchè principale ideatore e promotore dell'evento: 
- "Vai, vai a farti un giro di fuori, così vedi cosa ti aspetta" - mi rivolge la parola con un misto di esaltazione e di rimpianto nel non poter gareggiare. Non me lo faccio certo ripetere due volte ed in compagnia di un altro podista son subito fuori a curiosare. Quattrocento metri il giro di lancio in pista, poi subito fuori dal centro sportivo in direzione del bosco con un traverso erboso degno di un vero e proprio trail dove incontriamo il Top Runner locale Fabio de Angeli "Go-Promunito" per l'occasione intento a fare il giro di ricognizione. Entriamo nel bosco e qui l'appellativo Gold Edition trova piena giustificazione: fossi, cambi di pendenza da urlo, discese ripide e tortuose, gradinate da risalire e tanti altri motivi di ingaggio per caviglie, ginocchia e polmoni...  I passaggi più impegnativi sono stati addirittura battezzati: si va dalla "Linea di difesa tedesca della seconda guerra mondiale" alla "salida da la rungeda santa" passando per altri diversi appellativi in rigoroso dialetto locale.
Torniamo al campo sportivo dove, oltre ad una nutrita schiera di baracchini (con Giancarlo pure lui Go-Promunito) incontro un sacco di amici che non hanno saputo rinunciare ad un'occasione così ghiotta al costo di soli quattro miseri eurini.

domenica 18 dicembre 2016

BB Cross. Boffalora s/T (MI). 17 dicembre 2016. di E. Chiappa.

Il BB cross è giunto alla 3a edizione ed anche stavolta la domanda è: "Ma è un cross o un mini trail camuffato ?". Qualunque cosa sia vale la pena cambiare turno lavorativo per venirlo se non a correrlo (per me ormai è impossibile) certamente ad assisterlo incitando gli amici baracchini ed ovviamente fotografare le facce "sgomente" ma non per nulla dome che hanno deciso di parteciparvi. Onore a tutti quelli che hanno deciso di affrontare il tracciato ricco di salitacce e precipizi disegnato dall' Andrea e soci... una vera e propria impresa perchè è di ciò che si tratta. Percorso leggermente (?) variato nel disegno ma non nella difficoltà, anzi... forse peggio, tanto che anche la nebbia sembra essere stata portata apposta per complicare le cose. Fatto sta che alla fine il successone ha trionfato e mai come in questo caso le mitiche tre F (Freddo, Fango, Fatica) che contraddistinguono questa tipologia di corse sia stata più azzeccata. Quest'anno qualche ritiro c'è stato ma ci può stare in fondo... non è facile ma su tutti gli arrivati spicca il Proverbio mitico 81enne da sballo di fronte al quale tutti dovremmo chinarci. Bene i Baracchini presenti... Michela, Mike, Ilario, Giamma, Enrico e Giancarlo (con la telecamerina appollaiata sulla testa) che non si sono poi piazzati tanto male... Trionfo maschile del solito Fabio De Angelis, mentre nella gara femminile la spunta Elena Begnis... mi sevi da part a fa i foto.

...Enrico.


LE FOTO.
ALBUM 1   ALBUM 2   ALBUM 3   ALBUM 4   ALBUM 5

ANTONINI FOTO.     FOTO MAX VILLANI.

da CORRIAMOTUTTI di Giancarlo Frangiamone.





mercoledì 21 settembre 2016

26a Ossonainsieme

1650 GRAZIE!!!

L'averVi dato modo di divertirVi praticando il, o cmq., uno dei Vostri sport preferiti,  

è stato un'immenso piacere per il nostro Gruppo Q.D.V.B.



Ancor più lodevole il fatto che questi piccoli/grandi sforzi di CiascUno daranno modo, ai terremotati, ai bambini diversamente abili, alle persone che vivono in povertà e alle Associazioni che operano per gli altri (tra cui anche noi) sul nostro territorio, di ricevere un piccolo contributo, questo deve riempire di Orgoglio ciascuno di Noi.

Tutte le Foto della manifestazione


by ...Enrico  
Passaggi al km 3,5 . (foto scattate con SamsungJ5)

domenica 24 luglio 2016

Fatica, sudore, tanta passione e .....divertimento

Un bel video promozionale sullo sport che sia running, nuoto o ciclismo ...impegnati a essere un atleta e lo sarai!

Trecate e Tornaco di Notte... ancora serali

Sembrano non terminare più.... le serali stanno proliferando a dismisura, quasi tutti i giorni della settimana è in programma una serale, la scelta diventa difficile e farne troppe è sconsigliabile, una o al massimo due è la misura giusta.
 Due serali di rilievo sono state quella di Trecate e Tornaco.

Trecate di  Notte corsa velocissima su circuito cittadino di 1,6 km da ripetersi tre volte, una bella gara e ben organizzata, unico appunto il percorso con qualche ostacolo pericoloso (fioriere, scalette e catene) che si potevano eviatare, per il resto molto apprezzabile, con tanti premi e un buon ristoro.
Sul podio i nostri top Michela, Giamma e Mike.
Classifica generale


























Questa settimana si è corso la Tornaco di Notte, anche questa manifestazione ben organizzata. Percorso con giro unico prevalemtemente sterrato, tranne il tratto iniziale e finale, che ha compromesso un pò le prestazioni causa anche il caldo afoso della serata. Tanti premi per i gruppi numerosi e premi di categoria per i primi e quasi medaglia per tutti. il finale con ricco rinfresco e risottata.
A podio Michela 6a donna assoluta.
Commento, foto, video sul blog CORRIAMOTUTTI
Classifica generale (clicca su 21 luglio 2016)



E...state correndo ottimi risultati dei nostri atleti al Circuito podistico dell'Alto Milanese

Terminate con la gara di Corbetta le cinque tappe del Circuito podistico dell'Alto Milanese "Estate correndo", i nostri baracchini si sono distinti con ottime prestazioni e in particolare sul podio sono saliti:
 Marcellina - 1a Cat. SF65+


















Michela - 5a SF45




















Giamma - 4° SM45





















Primiati anche come Gruppo più numeroso




















Un plauso anche a tutti gli altri che hanno partecipato all competitiva e non, e a Mike e tutta l'organizzazione che sono riusciti a coinvolgere migliaia di atleti nelle 5 gare in programma.

Altre FOTO sul Blog CORRIAMOTUTTI

domenica 3 luglio 2016

9a Ciar o scur a Ossona sa cur

650 partecipanti alla 9a edizione della nostra "Ciar o scur a Ossona sa cur", nonostante il caldo e le numerose manifestazioni in programma in questo periodo.
Un ringraziamento a chi ha voluto esserci, a tutti i sostenitori, la Pro loco, il Comune di Ossona, la Protezione civile  e sopratutto a tutti i soci del  

Gruppo Quelli della Via Baracca 

che anche quest'anno si sono prodigati alla riuscita della manifetazione.


Arrivederci il prossimo anno

Articolo, classifica gruppi, foto e video clicca sul link sotto
Corriamotutti

PASSAGGI AL KM 2,5. (by ...Enrico./Samsung J5)
 ALBUM 1.  ALBUM 2.  ALBUM 3.  ALBUM 4.

domenica 19 giugno 2016

Ossona Notte Bianca dello Sport

Si rinnova l'appuntamento della Notte Bianca dello Sport a Ossona, dove da protagonisti l'hanno fatto sopratutto i bambini e ragazzi che hanno avuto occasione di provare molteplici sport. Il nostro gruppo è stato presente con un gazebo con esposizione delle divise sociali e maglie vinte in tante gare, i ragazzi hanno potuto provare l'ebrezza di una corsa intorno all'isolato con i nostri rappresentanti.
 VAI ALLE FOTO DELLA SERATA

mercoledì 4 maggio 2016

Progetto Scuola Ossona

Una bella iniziativa voluta dal Comune di Ossona e dalla professoressa Branca e tenuta dal Gruppo Podistico Quelli della Via Baracca, negli scorsi giorni sono iniziati i primi incontri per avviare i giovani delle scuole all'attività podistica. Lezioni teoriche per parlare dei benefici della corsa e dello sport in generale,metodologia di allenamento e alimentazione, per poi passare alla parte pratica al di fuori delle aule, con esercizi, corsa e tanto diverimento.
I ragazzi hanno molto apprezzato l'iniziativa, sopratutto in vista della corsa campestre organizzata per sabato 7 maggio nel cortile delle scuole.
 Tutti i ragazzi sono invitati a correre e per chi vuole venire a tifare i nostri giovani atleti.

 Si trascrive la testimonianza di un alunno che ha partecipato alle lezioni:
Presso la nostra Scuola Statale Amedeo Duca d’Aosta ,

sono venuti a trovarci alcuni rappresentati del Gruppo Podistico Quelli della Via Baracca di Ossona nell’ambito di un Progetto Scuola - attività sportive, voluto dal Comune e grazie anche alla nostra professoressa Branca.



A sorpresa mi sono ritrovato mio papà che insieme al Sig. Flavio Colombo hanno tenuto una simpatica e singolare lezione in aula e poi fuori nella pista di atletica presente nel giardino della nostra scuola.

I rappresentanti del Gruppo Podistico Quelli della Via Baracca hanno prima tenuto una lezione di un ora alle classi seconde poi alle prime e poi alle nostre classi terze.

Ero consapevole di questa iniziativa ma non immaginavo che ci fosse mio padre e quando l’ho visto nelle due ore precedenti alla nostra, sbirciando dalla finestra che da sul cortile, mi sono sentito un po’ imbarazzato col timore che mi avrebbe fatto fare qualche brutta figura con qualche battuta.

Ha iniziato la lezione il Sig. Flavio, Presidente del Gruppo, sottolineando i valori sociali che un gruppo può avere per poi proseguire affermando che la sanità mondiale ha dimostrato che correre è una vera e propria medicina nel tenere lontano le malattie.

Ha poi proseguito mio padre con una presentazione alla LIM intitolata “perché correre” reinterpretando “ e spiegando tutti i benefici che si possono avere correndo.

Terminata la presentazione ci siamo spostati dapprima in palestra dove ci siamo cambiati e poi una volta fuori abbiamo iniziato con fare alcuni esercizi di stretching come riscaldamento.

Incominciato poi a correre abbiamo alternato un giro di pista con andamento lento ad un giro di camminata veloce . Poi ancora alcuni esercizi e alcuni accorgimenti sulla postura e il modo di correre.

Altri tre giri di pista partendo da un giro lento poi un po’ più veloce e velocissimo.

Con un po’ di fiatone Flavio e Marco hanno poi concluso la lezione parlando sulle tecniche di allenamento e sull’alimentazione.

E’ stato un grande allenamento per me e per tutti i miei compagni.

Conoscevo di già alcune cose che mio papà e Flavio hanno spiegato ma è stata comunque una bella lezione.

Edoardo Venegoni

mercoledì 20 aprile 2016

"PICCOLI PER SEMPRE" MEZZA MARATONA DI PADOVA di Ilario Brignoli

Introduzione
Un inverno vissuto intensamente, il mio. Una vita sociale a metà strada tra quella di  George Best e quella di Gabriele Arcangeli, uno dei protagonisti di "Cornetti alla crema", celeberrima commedia anni ottanta di Lino Banfi. Il tutto riuscendo a conciliare casa,  lavoro, tre o quattro sessioni di corsa a settimana, bicicletta (tanta), esercizi di potenziamento  e propriocezione, stretching. Le ore piccole del venerdì a volte clamorosamente seguite dall'allenamento in notturna. Le serate brave e le giornate da incorniciare, le cose da fare e soprattutto "quelle da non fare".
Ho fatto sport sette giorni su sette, Natale e Capodanno compresi. Avrò "riposato" si e no circa quattro volte in tre mesi, l'ultimo dei quali decisamente impegnativo.  Un insperato personale sui diecimila, e poi ancora lunghi, medi, ripetute e qualche massaggio eseguito a regola d'arte. Altre pedalate, altre sveglie all'alba, un altro paio di scarpe da buttare, le  zingarate  e i piaceri della vita: dopotutto corriamo per divertirci, mica facciamo sul serio, noi!